Lo studente del mese

Roberto Porta

"All'età di 9 anni ho iniziato i miei studi di strumenti a percussione classiche presso il Conservatorio L. D'annunzio di Pescara sotto la guida della Prof.ssa Clara Perra, per poi trasferirmi nel settimo anno, dopo la sua scomparsa, al Conservatorio G. Rossini di Pesaro, ove sto frequentando il mio ultimo anno e conseguendo la laurea sotto la guida della Prof.ssa Cinzia Honnorat. Mi piace moltissimo suonare strumenti come la Marimba, il Vibrafono ed il tamburo in ambito classico e post-contemporaneo moderno.
In precedenza ho partecipato a diversi eventi, seminari, e scambi culturali tra i quali: il Festival Blues MADE IN ITALY di Cerea con la band della nostra scuola di musica, la "The Young Blues Band", avendo suonato, pochi mesi dopo, anche nel celebre locale del BLOOM di Mezzago. Con la stessa band partecipammo ad un concorso per gruppi nello stesso anno, tenutosi nella città di Pineto, e vincendo il primo premio.
Nel 2012 ho partecipato ai seminari di musica jazz che si sono tenuti presso il Conservatorio di Pescara dagli insegnanti della Jazz Academy di Chicago e dal batterista Tom Hipskind.
Nel 2013 ho avuto l'onore di poter suonare nel bellissimo festival tenutosi a Roma intitolato "Batterika". Ho frequentato i corsi dell'Umbria Jazz clinics nel 2013 sotto la guida dell'insegnante Berklee, Ron Savage, avendo poi ricevuto il riconoscimento come miglior talento di quell'edizione ed essendo stato inoltre selezionato come batterista dal contrabbassista Giovanni Tommaso, insieme ad altri 5 componenti, per aprire il Festival dell' Umbria Jazz winter di Orvieto nel 2013.
Ho partecipato a vari concorsi come batterista tra i quali "Il festival delle Percussioni" che si è tenuto nella città di Montesilvano vincendo il primo premio nelle edizioni del 2012 e del 2014 sotto il giudizio dei batteristi RICK LATHAM e ZORO, e partecipando come percussionista nel tamburo classico nell'edizione del 2013 e vincendo il secondo premio.
Ho anche partecipato all'edizione del programma televisivo di Italia's Got Talent del 2016, arrivando sino alle semifinali.
Nell'aprile 2017, insieme ad altri allievi provenienti dai Conservatori di Pesaro, Cesena e Salerno, sono stato negli USA per uno scambio culturale che è stato effettuato in tre differenti college situati nelle città di Chicago e di Milwaukee, suonando in un orchestra sinfonica di fiati e percussioni composta da 100 elementi e con la straordinaria partecipazione di membri appartenenti alla Chicago Symphony Orchestra."

Roberto

 





Condividi questa pagina: